Torna a: I Classici dell'ebbrezza

Confessioni di un mangiatore d’oppio

PDFStampaEmail
Prezzo:
Prezzo di vendita: 14,00 €
Descrizione

Il mangiatore d’oppio non perde nessuna delle sue facoltà morali o delle sue aspirazioni. Egli vuole e desidera ardentemente ciò che anche in condizioni normali ritiene possibile, e si sente motivato dal proprio dovere; ma la sua capacità di capire le cose supera di molto non solo la sua capacità di portarle a compimento, ma anche quella di tentare di farlo; giace sotto il peso di brutti sogni e incubi; ma giace anche sotto la vista di chi vede ciò che vorrebbe e dovrebbe fare, proprio come un uomo costretto a letto da una malattia lenta e inabilitante, che lo costringa ad assistere alla rovina del suo oggetto d’amore: egli maledice gli incantesimi che gli inibiscono il movimento; egli darebbe la vita se potesse alzarsi e camminare; ma il suo potere è quello di un neonato, incapace persino di tirarsi su da solo.